TERAPIE FORESTALI

BAGNI DI FORESTA

Un crescente corpus di studi basati sull’evidenza ha dimostrato, negli ultimi 40 anni, i benefici sulla salute psicofisica umana della regolare frequentazione di ambienti forestali maturi e ricchi di biodiversità.

Nell’attuale sistematizzazione scientifica, quella che viene definita Medicina o Terapia Forestale può essere pertanto inquadrata come una pratica di prevenzione e promozione della salute ma anche un intervento sanitario a supporto delle terapie convenzionali tanto che, in alcuni Stati, essa è già prescritta dai Medici curanti, soprattutto per le Malattie Croniche Non Trasmissibili.

 

Ancor più nazioni, prima fra tutte il Giappone, ma anche Svezia, Norvegia, Germania, Stati Uniti e altre, comprendono ormai le Terapie Forestali quale intervento di Medicina Integrativa  e/o ne raccomandano e ne favoriscono la pratica nella popolazione.

MA COSA SONO LE TERAPIE FORESTALI E COSA SONO LE IMMERSIONI IN FORESTA ?

Di seguito per fare un pò di chiarezza vi proponiamo due stralci dell'intervista di Enrico Fiordiponti alla dott.sa Pierangela Piras portavoce del Comitato tecnico scientifico di TeFFIt

... “Terapia Forestale” è semplicemente la traduzione italiana del termine Forest Theraphy.

Questo termine è stato formalmente definito nel 2019, nell’International Handbook of Forest Therapy. In questo Manuale Internazionale, numerosi ricercatori hanno riportato le osservazioni scientifiche raccolte in Oriente e in Occidente su svariate e innumerevoli attività salutari, svolte in ambienti naturali o a contatto con la natura, che comprendono ad esempio l’ortoterapia, la garden therapy, varie tipologie di esercizio fisico in parchi urbani, la frequentazione anche ricreativa di foreste dedicate, l’immersione in foreste selvatiche, e altre ancora.

In realtà, molte di queste attività erano già sviluppate e studiate con successo anche in Italia: ora hanno in qualche modo cambiato nome o, meglio, vengono presentate sotto la nuova definizione di “Terapia Forestale”, forse perché più accattivante. ...

forest-653448.jpg

Cosa sono i Bagni di Foresta?

 ... Verifiche scientifiche a parte, che consentiranno di comprendere cosa fa bene a chi e dove delle varie tipologie di attività proposte, consentendo di orientare le persone verso quelle individualmente più salutari, la vera novità sono forse le “immersioni in foresta”, traduzione italiana del termine giapponese Shinrin-Yoku, a sua volta tradotto in inglese come Forest Bathing: bagno di foresta.

Perché questa è una novità? Non si tratta semplicemente di una delle tante attività proponibili nel verde?

La novità consiste nel fatto che le immersioni in foresta NON prevedono la proposta di alcuna attività specifica ma solo di spendere del tempo in foresta, vagando tranquillamente al suo interno con i sensi aperti, per entrare in relazione con essa.

Anzi, Qing Li, il medico immunologo considerato il più grande studioso e divulgatore di questa antica pratica giapponese, nel suo libro e in gran parte dei suoi scritti, per prima cosa sottolinea che lo Shinrin Yoku (cito letteralmente) “non è una forma di esercizio fisico, un’escursione o una variante dello jogging: consiste semplicemente nell’entrare in contatto con la natura, nel connettersi ad essa attraverso le sensazioni fisiche”. Quindi non sono da considerare immersioni in foresta quelle che prevedono camminate varie, che siano atletiche, lente, consapevoli, con racchette da nordic walking, escursionistiche, e neppure esercizi fisici d’altro tipo e attività simili.

E non è neppure necessario un qualche impegno mentale perché, chiarisce ancora il dott Li, l'attenzione involontaria non richiede alcuno sforzo mentale, viene semplicemente naturale. Questo è il tipo di attenzione che usiamo quando siamo nella natura. Le immagini e i suoni rilassanti danno una pausa alle nostre risorse mentali. Consentono alla nostra mente di vagare e di riflettere, ripristinando così la nostra capacità di pensare in modo più chiaro. ...

L'intervista completa TERAPIE FORESTALI : FACCIAMO CHIAREZZA della dott.sa Piras

referente Comitato Tecnico Scientifico TeFFIt la potete trovare qui

Una piena immersione nell'ecosistema bosco fa registrare notevoli miglioramenti in alcuni parametri fisiologici: si abbassono i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, la frequenza cardiaca diminuisce, così come scendono la pressione arteriosa e i livelli di zucchero nel sangue, si riduce il rischio di ammalarsi di depressione, si placano gli stati di collera, migliora persino la creatività.

Il merito è della migliore ossigenazione che si ottiene muovendosi nel bosco, ma anche all’effetto dei monoterpeni, sostanze aromatiche rilasciate dalle foglie degli alberi, e dei fitoncidi, oli essenziali presenti nel legno, che gli alberi rilasciano sotto forma volatile per difendersi dai parassiti.

Il "bagno" nella foresta-aria (Shinrin-yoku) sono attività in cui le persone trascorrono un breve periodo di tempo in un ambiente forestale. Ma gli effetti benefici vanno ben oltre il respirare i monoterpeni ...

Come realizzare quindi una buona immersione ?

Per ottenere quali miglioramenti?

Per quanto tempo dobbiamo stare in Foresta? 

Che caratteristiche deve avere l'ambiente forestale?

Come e cosa dobbiamo fare per avere beneficio? e cosa non dobbiamo fare ?

A livello internazionale esistono studi specifici sui benefici che questa attività determina su chi la pratica, ma ancora molti aspetti sono da studiare e sperimentare. 

Le proposte di Immersione in Foresta, che vi proponiamo,  adottano un metodo che mira a tre obiettivi:

1) Sviluppare nei partecipanti un benessere generale percepito;

2) Insegnare un modalità che ognuno può praticare;

3) Sviluppare un monitoraggio scientifico del benessere al fine di realizzare percorsi specifici per terapie mirate.

foresta-2.jpg

Per realizzare una vera immersione in foresta

potete contattare i

Conduttori di Immersione in Foresta della rete TeFFIt

o iscrivervi al

Corso di Auto Immersione in Foresta

in ambe due i casi, partecipando, contribuirete al progetto di ricerca sui benefici della foresta, sulla salute umana che la rete TeFFIt sta realizzando